Sony Ericsson K700i

Sono passati più di due mesi da quando sono entrato in possesso di questo cellulare e ormai penso di averlo utilizzato a sufficienza per poterne scrivere una breve recensione.

La scelta

La scelta del modello con cui sostituire il mio glorioso Siemens S35 non è stata facile. Io non sono un tipo che cambia il cellulare 2 volte all’anno, e quindi ci ho meditato sopra parecchio. Ho passato qualche settimana a studiarmi schede tecniche, pareri e recensioni varie disponibili in rete, e alla fine l’unico telefono che avesse tutte le funzioni che mi interessavano unite ad un prezzo “ragionevole” e a commenti tutto sommato positivi era questo!

Caratteristiche tecniche e dotazione

GSM Triband (900/1800/1900) e GPRS (4+2)
Dimensioni: 99 x 46,5 x 19,5 mm (peso: 93 gr)
Display LCD 176 x 220 pixel, 65.000 colori, TFT
Batteria Li-Polymer 700 mAh
Suonerie polifoniche a 40 voci MIDI o MP3 + vibrazione
Browser WAP 2.0
Radio FM e lettore MP3 integrati
Sistema T9 per scrittura facilitata
Supporto applicazioni e giochi Java (J2ME)
Sistemi di comunicazione senza fili Bluetooth e infrarossi (IrDA)
Comandi vocali per chiamata, risposta e registrazione memo
Messaggistica con supporto per SMS, MMS, EMS ed Email
Fotocamera VGA (640 x 640) con flash e possibilità di registrare video (176 x 132)
Memoria di 41 Mb, non espandibile

In dotazione, oltre al manuale, a una batteria e al caricabatteria, viene dato un auricolare stereo e il software di gestione da installare sul PC.

L’esemplare in mio possesso è un “no-brand” dotato di firmware R2AA003 (l’ultimo disponibile al momento dell’acquisto, il penultimo al momento in cui scrivo queste note) e batteria modello BST-35.

Aspetto esterno, display e tastiera

Ovviamente è soggettivo, ma io lo trovo molto bello. Ammetto che non mi sarebbe dispiaciuto un cellulare con design “a conchiglia”, ma nessuno di quelli in commercio al momento dell’acquisto possedeva tutte le caratteristiche e le funzioni che desideravo, quindi sono rimasto fedele alla forma “classica”. La linea è semplice, pulita ed elegante, proprio come piace a me, senza certe ricercatezze stilistiche di forme e colori che si vedono sempre più spesso su terminali di altre marche e che sinceramente mi lasciano molto perplesso…
La qualità costruttiva e dell’assemblaggio mi sembra buona, l’aspetto è solido e non ho riscontrato fastidiosi scricchiolii (almeno per ora…).
Il display a colori è veramente eccezionale: grande, luminoso e ben visibile in ogni condizione di luce.
La tastiera è invece, per forza di cose, piuttosto piccola, ma i tasti in plastica trasparente trasmettono un ottimo feeling e quindi si usa molto comodamente. Anche il piccolo joystick a quattro direzioni si utilizza senza problemi, c’è solo da fare attenzione quando lo si preme per attivare il tasto centrale, in quanto a volte si muove inavvertitamente e si finisce quindi per selezionare un movimento laterale. Spero anche che che l’affidabilità nel tempo di questo joystick sia sufficiente, ma ora è ancora presto per dirlo…
I connettori alla base del telefono (per il caricabatteria e l’auricolare) sono protetti da una linguetta in gomma, un po’  scomoda da rimuovere ogni volta per chi non è dotato di unghie affilate!

Software, funzioni e impostazioni

Il software del telefono è molto valido e semplice da usare. Si parte da un menu con 12 icone e da questo si entra nelle varie sezioni (impostazioni, messaggi, fotocamera, file manager, organizer, ecc.). Oltre a tutta una serie di funzioni ormai standard sulla maggior parte dei telefoni moderni di questo livello, voglio sottolinearne alcune meno comuni ma comunque interessanti.
La rubrica, per esempio, consente di creare contatti (nella memoria del telefono) con diversi numeri telefonici, foto, indirizzo, email, sito web, note, ecc. Fin qui tutto normale, altri telefoni lo consentono, ma non tutti permettono di visualizzare solamente i contatti memorizzati sul telefono senza “mischiarli” con quelli memorizzati sulla SIM (che possono comunque essere richiamati all’occorrenza)! Si possono quindi copiare tutti i contatti sul telefono, conservandoli comunque anche sulla SIM nell’eventualità di doverla usare su un altro cellulare.
Altra cosa simpatica è la possibilità di associare una foto ai contatti, in modo da visualizzarla all’arrivo di una chiamata insieme al solito nome e numero (photocall), con la particolarità che sul K700 la foto dell’interlocutore viene visualizzata anche quando siete voi a chiamare o quando ricevete un messaggio da quel contatto!
La rubrica e gli appuntamenti impostati sull’organizer del K700 possono essere facilmente sincronizzati con Microsoft Outlook (evidentemente alle SE danno per scontato che tutti possiedano e utilizzino questo programma, visto che in dotazione non ci sono altri software per fare una copia di sicurezza di questi dati…).
Possono essere impostati dei gruppi di contatti (utili ad esempio per mandare a tutti lo stesso SMS) e diversi profili d’uso – normale, casa, ufficio, ecc. – ai quali, fra le altre cose, può essere abbinato un filtro sulle chiamate entranti (per lasciar “passare” solo le chiamate provenienti da determinati numeri e/o gruppi e rifiutare automaticamente tutte le altre).
Un’altra cosa che apprezzo molto è la possibilità di caricare sul telefono giochi e applicazioni java (jar) inviandoli semplicemente dal PC, senza avere l’obbligo di scaricarli da siti wap come imposto da cellulari di altre marche.
Altra cosa carina sono i temi (motivi) per il display: non solo si possono impostare i “soliti” sfondi e screensaver, ma si possono personalizzare totalmente con delle “skin” tutte le schermate dei vari menu!
Rimanendo in tema di personalizzazioni, è molto comoda la possibilità di usare come suonerie direttamente dei file MIDI o Mp3, senza doverli convertire in formati strani. E’ anche possibile registrare dei suoni direttamente con il telefono e poi utilizzarli come suonerie. Purtroppo non si possono però usare delle melodie personalizzate per il suono degli SMS in arrivo, ma si è inspiegabilmente limitati alla scelta fra quelle predefinite. E a proposito di suonerie predefinite, non aspettatevi di trovarci un trillo serio e normale: anche sul K700 ci sono soltanto musichette e canzoncine…
Da segnalare infine che, acquistando l’apposita basetta di collegamento, è possibile aggiornare il firmware del telefono direttamente da casa propria (tramite PC collegato via internet al sito SE) senza bisogno di portarlo in assistenza!

Utilizzo pratico

La funzione fondamentale di un telefono, a parte i vari gadget di contorno, è ovviamente quella di telefonare! Da questo punto di vista il K700 non è niente male: la qualità dell’audio è buona e anche la sensibilità al segnale più che soddisfacente. Dicono che sotto questo aspetto sia molto migliorato rispetto ai precedenti modelli della stessa casa, ma su questo non posso dare un giudizio diretto visto che è il primo Sony Ericsson che possiedo. L’unico appunto da fare è sull’indicatore del livello di campo che è un po’ troppo “ballerino”, ma non mi sembra che questo influenzi più di tanto il funzionamento reale dell’apparecchio.
La forma piuttosto squadrata della parte superiore del telefono non è molto comoda da appoggiare all’orecchio mentre si telefona, ma è comunque un disagio veramente minimo.
La fotocamera integrata, pur essendo sicuramente migliore di tante altre, non è nemmeno lontanamente al livello di una vera macchina digitale: diciamo che lo slogan “phone meets camera” con cui Sony Ericsson pubblicizza questo telefono è un tantino ottimistico… Resta comunque un utile gadget per catturare qualche immagine al volo quando serve, per comporre MMS, per le foto da associare ai contatti, ecc. La fotocamera dispone anche di un piccolo flash (più che un flash è un faretto, visto che va attivato e disattivato manualmente) e a livello software è dotata di numerose funzioni, fra cui quella “stitch” (per le foto panoramiche), vari effetti e simpatiche cornici da sovrapporre al soggetto della foto. Si può inoltre regolare lo zoom digitale (ma solo se si scatta a risoluzioni inferiori a 640×480) e la luminosità. Ecco alcune immagini di esempio che ho scattato io stesso alla risoluzione di 640×480:

La durata della batteria è uno dei punti dolenti del K700, anche se con le ultime versioni del software, fra cui la mia, la situazione è notevolmente migliorata rispetto alle prime. Io il cellulare lo uso pochino e di notte lo spengo, e normalmente lo devo ricaricare ogni tre giorni. Quando capita di smanettarci un po’ di più, l’autonomia si riduce a un paio di giorni. Chi ne fa un uso veramente intenso, presumo che sarà costretto a metterlo sotto carica tutte le sere, a meno di non procurarsi una di quelle batterie non originali di capacità maggiorata disponibili in commercio, al momento solo su internet.
Il telefono è dotato di una radio FM integrata e di un lettore di Mp3, funzioni interessanti ma a mio parere poco sfruttabili nell’utilizzo pratico: la radio infatti funziona solo collegando l’ingombrante auricolare stereo in dotazione (in quanto lo stesso funge da antenna), mentre l’utilizzo degli Mp3 si scontra con il limite della memoria disponibile che consente di memorizzare solamente pochi brani, senza contare i tempi lunghissimi necessari per il trasferimento degli stessi dal PC al telefono.

Dal punto di vista della connettività il K700 offre un po’ di tutto. Certo, gli mancano l’UMTS e l’EDGE, ma per il resto è un ottimo tri-band GPRS, dotato di client email e browser WAP, senza contare che con applicazioni java di terze parti è possibile avere chat IRC, browser HTML, messenger, reader RSS, ecc. Peccato solo che le tariffe GPRS che i nostri gestori ci fanno pagare per questi servizi li rendano in pratica poco sfruttabili, almeno per quanto mi riguarda…
Per il collegamento del cellulare al PC, infine, non c’è purtroppo nessun cavetto in dotazione, però abbiamo l’interfaccia a infrarossi e quella bluetooth. Io uso la prima per comunicare con il PC, mentre la seconda la sfrutto con un auricolare Sony Ericsson Akono HBH-600.  Per quanto riguarda questo accessorio, posso dire che è abbastanza comodo sia da indossare (ma anche questo è un giudizio molto soggettivo) che da usare, e offre un audio di buona qualità, sia in ricezione che in trasmissione. L’unico problema riscontrato con l’auricolare (anche se per me non è un problema perchè non uso questa funzione, ma mi sembra giusto segnalarlo) è che l’HBH-600 non è compatibile con la funzione di risposta automatica del K700: in pratica anche selezionando questa modalità, occorre comunque premere il pulsantino manualmente per rispondere a una chiamata…

Fino ad ora, per quanto mi riguarda e per l’utilizzo che ne faccio io, non ho rilevato particolari problemi di funzionamento o bug nel software, e posso dire che sono decisamente soddisfatto di questo telefono!

Link

Alcuni altri siti interessanti dove si parla (anche su appositi forum) del K700:

Hi-TechPermalink

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: