BBQ: come accendere la carbonella

Dopo l’articolo invernale su come accendere il caminetto, torniamo a parlare di fuoco. Questa volta mi occuperò della “versione estiva”, cioè quella che scalda le griglie dei nostri barbecue e ci consente di assaporare piatti gustosissimi all’aria aperta: la brace di carbonella.

Ovviamente il carbone non è l’unico modo possibile per cucinare sulla griglia: ci sono anche i barbecue alimentati a gas, quelli elettrici e c’è chi prepara le braci direttamente col fuoco di legna, ma siccome io uso il carbone, mi limiterò a parlare di questo.
E del resto un articolo su come accendere il gas sarebbe decisamente superfluo… :)

Tornando a noi, il problema della carbonella è che bisogna accenderla, e spesso la cosa è meno facile di quanto si pensi. Solitamente il cosa si fa? Si inzuppa il carbone di liquido accendifuoco o lo si farcisce di analoghi cubetti, si accende, si soffia, si mischia, si sbuffa, ci si affumica come scamorze sudando peggio di Bonolis e alla fine, dopo un’oretta, se tutto va bene, si ottengono le tanto sospirate braci (puzzolenti di petrolio).

Ci sono però anche altri metodi decisamente più semplici, veloci ed ecologici.
Uno in particolare, quello che uso io, è questo:

Ciminiera di accensione Weber

La ciminiera di accensione Weber (Weber Charcoal Chimney Starter).

Si tratta di un robusto cilindro di acciaio inox largo circa 20 cm e alto una trentina, dotato di comode maniglie. Come vedete dalle foto, il cilindro è aperto sia sopra che sotto e c’è solamente una griglia conica che lo divide nella parte bassa. Sotto a questa griglia si mettono due o tre pagine di giornale arrotolate e sopra il carbone. Si appoggia il tutto direttamente sul barbecue (o su un’altra superficie idonea resistente al calore), si accende la carta e si aspetta, seduti tranquillamente all’ombra con una birra fresca in mano. Dopo un paio di minuti i pezzi di carbone più in basso cominceranno ad accendersi e in una decina di minuti ancora, grazie anche all’effetto camino dato dalla forma del contenitore, le braci saranno pronte per essere versate nel barbecue! Il tempo di aspettare che si spengano le ultime fiamme e che la temperatura si abbassi al giusto livello (uno degli errori più frequenti nel BBQ è quello di mettere la carne troppo presto sulla griglia, quando la temperatura è ancora troppo alta) e siete pronti per cucinare.

Nessuna fatica, risultato garantito, tempi dimezzati e senza usare accendifuoco tossici e puzzolenti.

MAI PIU’ SENZA!!! :thumbup:

Ovviamente questo non vorrebbe essere un articolo pubblicitario, sicuramente quello della Weber non è l’unico modello di ciminiera in commercio e probabilmente ce ne sono anche di più economici, però non si può negare che quando si parla di qualità… Weber è Weber! 8)

Video:
Se siete curiosi di vedere come funziona l’aggeggio, basta fare un giro su YouTube e troverete numerosi filmati che mostrano la ciminiera in azione. Cercate “charcoal chimney”. Update: ho fatto anch’io un video dove presento il mo BBQ e mostro anche come funziona il cesto accenditore: cliccate qui!

Note sull’utilizzo:
Ovviamente al posto dei giornali potete anche usare un paio di cubetti accendifuoco, come si vede nell’illustrazione qui sopra, per un risultato ancora più veloce e garantito. I giornali infatti, soprattutto in presenza di vento, potrebbero non riuscire ad accendere il carbone al primo tentativo. Inoltre lasciano ceneri e residui che tendono a svolazzare in giro…

Note sulla sicurezza:
Non usatelo appoggiato sul cemento: c’è il rischio concreto che esploda (il cemento)!
Fate attenzione anche a dove lo appoggiate dopo che avete versato le braci: scotta maledettamente!
Anche se la maniglia è isolata, indossate sempre dei guanti adeguati quando lo maneggiate.

Per concludere, se anche voi volete condividere le vostre esperienze con questo o con altri sistemi per l’accensione della carbonella, i commenti sono a vostra disposizione!

Cose utili, CucinaPermalink

Abbiamo 2 commenti a questo articolo

  1. Io uso il sistema: pastiglietta di accenditore e sopra un po’ di carbonella. Dopo che le fiamme si sono spente prendo un vecchio phon e alimento le braci: tempo 2 minuti e sono roventi. A quel punto metto sopra il resto della carbonella ed aspetto. Dopo una decina di minuti altro colpo di phon e tutte la carbonella è rovente. Quindi preparo la griglia, aspetto che la temperatura sia giusta e comincio a cucinare…
    Quest’anno purtroppo ho lavori in terrazza ed il barbeque smontato in un angolo… :-( Spero di poterlo riattivare almeno in settembre…

  2. antonella console dice:

    sono interessata a comprare il cono per accendere i carboni, negli stati uniti ne ho sempre avuto uno e mi piacerebbe averne uno anche qui in Italia,….dove potrei comprarnlo????…forse piu` di uno anche per i miei amici…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: