Batman Stout 2.0

Seguendo il filone fumettistico delle etichette del Route 45, una birra nera come la notte non poteva che essere dedicata al cavaliere oscuro! E’ una versione 2.0 in quanto riedizione della stout dell’anno scorso (quarta classificata al BrewJam 2012 di Areabirra). Ho fatto comunque un paio di piccole modifiche alla ricetta originale nel tentativo di migliorarla ulteriormente. Ho usato sempre malto Maris Otter, orzo in fiocchi e malto Roasted, ma quest’ultimo in quantità inferiore, parzialmente sostituito con del Crystal. Nessuna variazione sul luppolo (EKG solo per l’amaro), mentre ho aggiunto 20 grammi di radici di liquirizia durante la bollitura. Anche il lievito è cambiato: questa volta ne ho usato uno liquido, il White Labs WLP004.

Batman Stout 2.0Rispetto alla 1.0 abbiamo quindi un aroma tostato un po’ meno invadente e qualche nota in più di caramello, un po’ meno caffè e un po’ più liquirizia. Complessivamente direi che sono abbastanza soddisfatto, anche se purtroppo non posso dire che sia priva di difetti, almeno per il momento. Il principale, come si può vedere dalla foto, è ancora una volta la schiuma: purtroppo molto scarsa e poco persistente. La carbonazione è pure scarsa, ma questo in una stout ci può stare. La schiuma no. E la liquirizia si sente forse un po’ troppo… Ho notato però che, nonostante sia in bottiglia da due mesi, ci sono ancora dei miglioramenti rispetto alla prima bottiglia che ho aperto nemmeno una decina di giorni fa: quella ad esempio era completamente “piatta” e senza schiuma! Anche i vari aromi “forti” che sono presenti in questa birra mi sembra che comincino ad amalgamarsi meglio fra di loro soltanto adesso. Insomma, forse ha bisogno di maturare ed evolvere ancora un po’ per dare il meglio. Se è davvero così, pubblicherò un aggiornamento più avanti.

Note di produzione:
Cotta n° 21 del 10/03/2013 – OG: 1,044 – FG: 1,012 – Alcol: 4,5% Vol.
Tecnica: all-grain BIAB con mash a 64° C (+ protein rest iniziale a 49/50°).
Fermentazione: 2 settimane da 19° a 21° C.

Update 6 settembre 2013: dopo altri tre mesi di maturazione, il gusto di questa birra si è effettivamente evoluto positivamente, ora posso dire che non è davvero niente male! Anche la schiuma è decisamente migliorata, come si può intravedere dalla pessima foto qua sotto… Ora anzi c’è quasi il problema contrario: si sta manifestando un leggero “gushing” lento, quello per cui quando stappi la bottiglia comincia a formarsi della schiuma dentro che lentamente sale e fuoriesce. Per fortuna non sembra dipendere da un’infezione, visto che comunque sapore e aroma sono ok.

Batman stout update

BirraPermalink

Abbiamo 2 commenti a questo articolo

  1. Giulio GMDB dice:

    Azz… Scura forte, eh?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: