Cyberlink PowerDirector 11

In campo informatico, l’editing video è sempre stato uno dei miei interessi – per quanto non abbia mai realizzato molto di più dei tradizionali filmini delle vacanze… – e dopo qualche anno di abbandono per mancanza di tempo, ora ho ricominciato a dedicarmici un po’. Grazie anche al nuovo computer che finalmente ha la potenza necessaria per questo tipo di lavori (notoriamente piuttosto pesanti), mi sono quindi messo alla ricerca di un software moderno e al passo coi tempi, visto che quelli che avevo usato in passato erano ormai obsoleti.

I programmi di cui ho avuto esperienza, ma parliamo appunto di parecchi anni fa, sono principalmente Adobe Premiere e Magix Video Deluxe. Ne ho anche provati altri brevemente, sfruttando le versioni demo gratuite, ma alla fine devo dire che nessuno mi ha mai convinto al 100%. Qualcuno aveva una miriade di funzioni ma un’interfaccia macchinosa da gestire, altri erano semplici da usare ma alcune cose erano comunque difficili o impossibili da realizzare. Alla fine ho trovato questo Cyberlink PowerDirector 11 (versione Ultra) che secondo me è veramente valido sotto tutti i punti di vista, e non solo sulla carta.

Il software, completamente in lingua italiana, ha infatti una serie completissima di funzionalità, il tutto racchiuso in un’interfaccia chiara, semplice ed intuitiva. L’approccio è quello convenzionale per questo tipo di programmi, quindi una timeline multitraccia sulla quale inserire clip e immagini, una finestra di anteprima del video, ecc. ma la cosa bella è che ogni cosa che si cerca la si trova esattamente dove ci si aspetta di trovarla, senza dover fare tante ricerche tra icone minuscole e incomprensibili e menù infiniti!

Sono gestite perfettamente e in modo ben chiaro tutte le principali fasi del lavoro:

  • Acquisizione: si può importare il video da qualunque sorgente immaginabile, dalle moderne videocamere HD alle vecchie DV come la mia (con riconoscimento automatico delle scene), fino all’acquisizione da TV, CD, DVD e anche la cattura in diretta da webcam o microfono.
  • Modifica: la fase di editing vera e propria dove, oltre a posizionare clip video e/o foto sulla timeline, possiamo fare facilmente tagli, correzioni, aggiungere effetti, transizioni, titoli, musiche, commenti audio, ecc. Ci sono anche delle funzioni con cui lasciare al programma la realizzazione del montaggio o della colonna sonora in automatico, scegliendo le scene migliori e sincronizzando le scene stesse con il ritmo della musica! Come dicevo rimane tutto molto intuitivo ed è sempre disponibile l’anteprima in tempo reale del lavoro che stiamo realizzando.
  • Produzione: una volta completato l’editing, è possibile generare il video finale in un gran numero di formati e risoluzioni, oppure pubblicarlo direttamente online su YouTube o altri servizi simili. Volendo vengono gestiti sia il 3D che le risoluzioni Ultra HD (4K), anche se io non ho fatto prove in questo senso. Il rendering è abbastanza veloce, ma ovviamente molto dipende dall’hardware disponibile. PowerDirector è infatti in grado di sfruttare tutte le accelerazioni hardware disponibili (multi GPU e ottimizzazioni offerte dalle CPU AMD e Intel di ultima generazione). Il software inoltre è disponibile anche in versione nativa a 64 bit.
  • Creazione disco: il prodotto finale può ovviamente essere masterizzato su DVD o Blu-ray, in 2D o 3D, ed abbiamo a disposizione una funzionalità integrata per la creazione di bellissimi menù iniziali.

Io sto usando il programma su Windows 8 64 bit, su un computer con 8 Gb di RAM, CPU Intel Core i3-3225 a 3,3 Ghz e GPU integrata Intel HD 4000. Nonostante il PC non sia un mostro di potenza, la velocità come dicevo è molto buona e non ci sono impuntamenti o difficoltà ne’ in fase di acquisizione ne’ durante l’editing. Le anteprime video scorrono sempre fluidamente anche in presenza di effetti, transizioni e titoli. La velocità di rendering è ovviamente molto variabile, perché dipende molto dalla risoluzione che viene scelta, dalla presenza di effetti, ecc., ma diciamo che in generale mi sembra piuttosto veloce. Per quanto mi riguarda ho constatato – come speravo – che una buona riduzione dei tempi si ha in alcuni casi quando è possibile sfruttare l’accelerazione hardware Intel Quick Sync messa a disposizione dal mio processore, che purtroppo non è presente in tutti i formati video (oppure è presente ma non cambia nulla se si attiva o meno). Per farmi capire meglio, ecco alcuni esempi dei tempi di rendering di prove che ho fatto con un progetto di circa 4 minuti in full-HD, con e senza Quick Sync attivato:

  • MPEG-2 (25 Mbps) con alcuni effetti: 4:34 senza Q.S. – 4:32 con Q.S.
  • MPEG-2 (25 Mbps) senza effetti: 2:57 senza Q.S. – 2:56 con Q.S.
  • MPEG-4 (13 Mbps) senza effetti: 5:26 senza Q.S. – 2:11 con Q.S.

Da questo si capisce come in MPEG-2 l’utilizzo del Quick Sync sia del tutto ininfluente, e come la presenza degli effetti faccia aumentare parecchio i tempi di calcolo. Molto interessante l’aumento di velocità che invece si riesce ad avere con il Quick Sync nella codifica MPEG-4, dove i tempi sono più che dimezzati!

Ok, per ora mi fermo qui. Questo articolo non ha la pretesa di essere una vera recensione, in realtà ci sarebbe molto altro da dire, però concluderei dicendo che le mie impressioni dopo i primi giorni di utilizzo del software sono assolutamente positive. Per quello che ho potuto vedere il programma non ha particolari problemi o bug (anche se occasionalmente un paio di comportamenti un po’ “strani” mi sono capitati…). Mi sento di consigliarlo senza timori sia a chi è alle prime armi nel video editing, che non si troverà in difficoltà a muovere i primi passi grazie all’interfaccia semplice e intuitiva, sia agli esperti, che sapranno invece sfruttare al massimo tutte le innumerevoli potenzialità disponibili. Il prezzo d’acquisto non è eccessivo e comunque è disponibile il download gratuito di una versione trial di 30 giorni, vivamente consigliata per testare prima il software sul proprio PC.

InformaticaPermalink

Abbiamo 2 commenti a questo articolo

  1. Giulio GMDB dice:

    Una delle cose che davvero ho maggiormente apprezzato del Mac è iMovie (incluso nel SO): uno dei programmi più semplici ed allo stesso tempo completi per divertirsi con i video.

    • Zelig dice:

      Sarebbe bello se ora riuscissi a trovare un programma simile – per Windows – anche per l’editing delle foto! Ho provato tutti quelli più famosi (e anche qualcuno meno famoso), gratuiti e commerciali, ma non ne ho ancora trovato nessuno che sia semplice da usare e con tutti gli strumenti che mi interessano… Alla fine torno sempre ad usare un programma di più di 10 anni fa che ormai non riuscirà nemmeno più a girare su un SO a 64 bit! :-(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: