Davide Panebianco

Galleria di Davide Panebianco (Roma)

Un bel volante (con cambio da F1 e leva/joystick esterna) realizzato seguendo i miei suggerimenti e un’altrettanto bella pedaliera ispirata ai progetti di Walt Ottenad e Lew Wiegand.

La parola all’autore:

Qualche tempo fa avevo deciso di comprare un volante e dei pedali per dare un tocco di realismo in più ai simulatori automobilistici quali GP2, Need For Speed 3 e simili. Poi, casualmente, mi sono imbattuto nel sito di Zelig dove veniva spiegato molto bene come potersi costruire in casa, spendendo relativamente poco, un volante come, anzi meglio, di quelli in commercio, dando un sacco di suggerimenti utili sulla realizzazione e numerose informazioni tecniche, quali il funzionamento dei joystick analogici per PC, con tutti gli schemi elettrici per realizzare i collegamenti. Per prima cosa ho cominciato a fare una lista di tutto ciò che serviva in modo tale da poter verificare quello che potevo facilmente reperire e quello che invece richiedeva un certo lavoro di ricerca. Praticamente tutti i componenti (dalla ferramenta, al legno, ai componenti elettronici) sono facilmente reperibili nei relativi negozi specializzati. Se poi (come nel mio caso) si ha qualche parente o amico che ha a che fare tutti i giorni con ogni genere di apparecchiatura elettronica, la cosa risulta più facile da realizzare, e anche meno dispendiosa :-)

L’unico componente su cui ho avuto qualche problema è stato il cuscinetto a sfere e relativo supporto per il montaggio a pannello. Il cuscinetto l’ho trovato rovistando un po’ negli scatoloni del mio ripostiglio, ma purtroppo per quanto riguarda il supporto, dopo aver girato per carrozzieri, meccanici, avevo ormai perso ogni speranza, anche perchè mi avevano suggerito di rivolgermi ai negozi di nautica, dove si poteva acquistare il cuscinetto con supporto con la MODICA (si fa per dire) cifra di 50-100 mila lire a seconda delle misure, molto più di quanto non costi un volante di qualità media di tipo commerciale. E in questo modo veniva a cadere l’idea iniziale di costruire qualcosa che costasse meno di una già fatta e che funzionasse meglio.

Non mi sono dato per vinto e così mi sono rivolto ad un amico fabbro il quale ha potuto realizzare con molta cautela (poiché il cuscinetto poteva spaccarsi al momento della saldatura) un supporto per il cuscinetto che già avevo e al quale potete dare un’occhiata sul mio sito.

  • La pagina web di Davide purtroppo non è più attiva.
  • Scrivete a Davide per ulteriori chiarimenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja:

QR Code Business Card