Pietro D’Alessandro

Galleria di Pietro D’Alessandro (Termoli – CB)

Anche Pietro si è costruito questo bel volante da Formula Uno, completo di pedaliera, basandosi sui miei progetti.

La parola all’autore:

QUESTA E’ LA STORIA DEL MIO VOLANTE
In poche parole “se ce la faccio” vorrei spiegare perché ho costruito il volante e la pedaliera per il simulatore di guida GP2.
Anzitutto, fino a due settimane fa, simulare una corsa di formula uno con GP2 era un gioco vero e proprio, poiché guidavo il gioco con la tastiera, “che orrore” qualcuno mi ha detto masochista, ed era proprio vero. Solo dopo aver finito il mio gioiello di precisione e messo alla prova, ho capito che cosa significa simulare un gran premio di formula uno.
Ma veniamo al dunque, scocciato dalla guida con tastiera mi sono detto vediamo su internet se trovo qualche offerta sui volanti e pedaliere, poiché la mia intenzione era quella di comprare ad un buon prezzo un VL+PD, allora tramite i motori di ricerca, per la precisione ALTA VISTA, ho fatto una ricerca digitando appunto VOLANTE E PEDALIERA e indovinate un po cosa ho trovato? un indirizzo a dir poco eccezionale, il sito di ZELIG. COME COSTRUIRSI VOLANTE E PEDALIERA, all’inizio ho stampato tutte le 18 pagine della spiegazione, ho letto tutto con calma e mi sono detto, perchè non provare a costruirlo da solo, anche se l’operazione mi sembrava un po’ difficile da poter realizzare, ma la cosa che mi faceva più spavento era quella di farlo da solo, poiché si parlava di collegamenti elettrici, saldature di precisione e potenziometri, quindi per chi è a digiuno su questi argomenti il primo impatto è duro, ma non mi sono scoraggiato anzi siccome sono un tipo che ama confrontarsi con gli altri, ma soprattutto con se stesso, mi sono messo al lavoro.
Adesso non sto qui a spiegare come ho fatto poiché c’è ZELIG che ha spiegato tutto nel suo sito in un modo veramente eccellente, ho seguito alla lettera i suoi suggerimenti e mi sono trovato perfettamente in ogni dettaglio, l’unica cosa che consiglio a chi leggerà queste parole è che i potenziometri da 100 khom vanno bene ma dovete prendere quelli scatolati, cioè non aperti nella parte dove si collegano i fili, poiché essendo aperti potrebbe entrarci della polvere e compromettere il funzionamento degli stessi. Valutate a principio se fare tutti e due i cambi sia al volante che alla leva, poiché dovrete cambiare la posizione del foro per inserire il volante, mi spiego se scegliete il cambio al volante il foro per il volante va fatto al centro del cruscotto, se scegliete tutti e due il foro lo fate come dice ZELIG in basso a sinistra a 5 cm dalla base.
Detto questo ringrazio Zelig per l’aiuto che mi ha dato durante la realizzazione del mio progetto mi è stato veramente utile, poiché senza di lui a quest’ora non avrei certamente “IL MIO VOLANTE E PEDALIERA”.
A TUTTI BUON DIVERTIMENTO.

  • Email non disponibile (l’indirizzo fornitomi all’epoca non risulta più attivo).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja:

QR Code Business Card