Progetta il tuo giardino online

Chi ha la fortuna di possedere un giardino ed ha un minimo di passione per il giardinaggio, sa bene quanto sia importante progettare con cura la disposizione delle piante da mettere a dimora, sia per quanto riguarda la scelta delle piante stesse che gli accostamenti fra le varie piante, ecc.
A questo proposito disporre di un supporto visuale è sempre molto utile, perché è molto difficile farsi un idea dell’aspetto finale di un’aiuola, di una bordura o addirittura di un intero giardino solo basandosi sulla propria immaginazione e sulle foto delle singole piante, magari viste su qualche libro o su internet. Quello che conta è infatti la composizione d’insieme, che tra l’altro varia con il variare delle stagioni in base ai periodi di fioritura o anche semplicemente al fatto di avere a che fare con piante sempreverdi o meno.

Un valido aiuto ci può allora venire dal nostro computer e da appositi software di progettazione, ma anche da interessanti servizi online come quello di cui voglio parlare oggi: GardenPuzzle.

GardenPuzzleSi tratta di un’applicazione che consente di disegnare velocemente e con molta semplicità il nostro giardino dei sogni, provando a piacimento varie soluzioni e vedendone in tempo reale l’aspetto finale, il tutto prima di andare al vivaio a spendere una fortuna in piante che poi potrebbero rivelarsi terribilmente fuori luogo!

Il funzionamento è davvero semplicissimo: si carica un’immagine di sfondo (il programma ne mette già a disposizione un certo numero), poi si scelgono le piante da inserire da un elenco e si trascinano semplicemente su tale sfondo, una dopo l’altra. In qualsiasi momento le piante inserite possono essere spostate o eliminate. Il database delle piante disponibili offre una pratica suddivisione per tipologia e un sistema di filtri consente di trovare velocemente quelle adatte al caso nostro, per esempio cercando quelle adatte a stare in pieno sole o di piccole dimensioni. E’ disponibile anche un archivio di oggetti d’arredamento come panchine, tavoli, fontane e quant’altro, e uno strumento per disegnare pavimentazioni e superfici di vario tipo, naturali e non. Una volta soddisfatti del nostro lavoro, lo potremo salvare – previa registrazione – in modo da poterlo consultare o modificare di nuovo in futuro, oltre che per mostrarlo agli altri visitatori del sito.

E fino a qui è tutto gratis, ma il vero potenziale di GardenPuzzle si può apprezzare solamente registrando un account “Plus” a pagamento (15$ per 6 mesi). Questo ci consentirà di avere un maggior numero di piante e texture fra cui scegliere, di salvare i progetti in modo privato ed esportarli in formato Jpg. Ma soprattutto ci offrirà due funzioni che considero fondamentali, precluse agli utenti “free”: la possibilità di utilizzare come sfondi le foto reali del proprio giardino e di visualizzare l’aspetto del progetto nel corso delle quattro stagioni!

Per rendere l’idea del tipo di risultati ottenibili, ecco un esempio di progetto che ho realizzato in pochi minuti proprio partendo da una foto del mio giardino, quando ancora era solo terra incolta. Ho messo le foto “prima e dopo”:

Ed ecco come si presenterebbe questo giardino nel corso dell’anno:

Niente male, vero? Io direi che si tratta di uno strumento valido e ben fatto, che potrebbe tornare utile a molti appassionati di giardinaggio, anche se è praticamente d’obbligo registrare l’account a pagamento per poterne usufruire al meglio.

Al momento gli unici appunti che mi sento di fare riguardano il database delle piante un po’ ristretto: sono più di 300, ma ovviamente ne mancano tantissime, anche fra le più comuni, ad esempio le rose! Inoltre non c’è modo di variare le dimensioni delle piante da inserire rispetto a quelle predefinite.
Un altro limite del programma è quello di lavorare in modo bidimensionale, ciò significa che il progetto non potrà essere visualizzato da vari punti di vista e anche gli elementi d’arredo inseriti non potranno essere ruotati e posizionati a piacimento, ma d’altra parte qui si è voluto puntare sulla semplicità d’uso e lavorare in 3D avrebbe reso tutto molto più complesso.

L’autore del sito mi ha confermato che comunque ulteriori sviluppi per il software sono già in cantiere e che anche il database delle piante verrà costantemente incrementato. Inoltre verrà anche migliorato l’aspetto “sociale” del sito, che già adesso prevede la possibilità di votare e commentare i progetti creati dai membri.

Giardinaggio, InformaticaPermalink

Abbiamo 2 commenti a questo articolo

  1. Bello! Chissà se ha anche la funzione “riconosci l’abilità del giardiniere”. Nel qual caso con me la foto “nel corso dell’anno” mostrerebbe terra bruciata già al secondo mese :lol:

  2. Zelig dice:

    Lo pensavo anch’io di me stesso, e invece finora non ho ancora fatto vittime! :P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: