Ridimensionare immagini ad una specifica dimensione del file

A volte può capitare di dover ridurre le dimensioni di un certo numero di immagini digitali, ad esempio per pubblicarle su siti web. Sappiamo bene che allo scopo esistono una miriade di programmini gratuiti in grado di fare questo lavoro automaticamente su una serie di file, in modo semplice e veloce, ma tutti consentono unicamente di impostare come parametri la dimensione desiderata per l’immagine (larghezza e altezza in pixel) ed eventualmente i DPI e il livello di compressione.

Ma se a noi interessasse mettere come parametro la dimensione finale del file?

Io, ad esempio (ne parlavo un paio di giorni fa), devo spesso mettere delle foto su un sito web, per il quale è stato stabilito un limite invalicabile di 50 Kb per ognuna, indipendentemente dalle dimensioni di altezza e larghezza dell’immagine. Non avendo trovato alternative migliori, dovevo procedere a trattare ogni foto singolarmente con un programma di fotoritocco, andando praticamente per tentativi fino ad arrivare a un risultato soddisfacente. Una gran perdita di tempo, ovviamente!

Ma ora ho finalmente trovato la soluzione! :dance:
Si chiama Picture Resizer 4.0!

Picture ResizerE’ un piccolissimo software (300 Kb), assolutamente gratuito, che non necessita nemmeno di installazione (quindi è anche portatile su pendrive USB) né di interfaccia grafica. In effetti è costituito da un unico file e i parametri di funzionamento si impostano rinominando proprio il file eseguibile (!). Poi si fa un drag-and-drop delle immagini sull’eseguibile stesso, e lui in un istante esegue il lavoro richiesto, creando le nuove foto ridimensionate nella stessa cartella di quelle di origine. E finalmente, fra i parametri impostabili, c’è anche quello della dimensione del file!

Per esempio, se il programma viene rinominato come:
PhotoResize400.exe > l’immagine verrà ridimensionata a 400 pixel di larghezza
PhotoResizeK50.exe > l’immagine verrà ridimensionata a 50 Kb di dimensione del file

I parametri utilizzabili sono numerosi e alcuni sono anche combinabili fra loro (purtroppo non il K), come potete vedere in questa pagina, ed eventualmente utilizzabili anche da riga di comando.

Se vogliamo trovare il pelo nell’uovo, direi che l’unico limite del software è quello di trattare unicamente immagini in formato JPG, oltre all’utilizzo poco intuitivo a causa della mancanza di una GUI, ma per il resto è una manna dal cielo! :thumbup:

InformaticaPermalink

Abbiamo un solo commento a questo articolo

  1. Giordano dice:

    Ottimo…
    …ed ottima segnalazione.

    …e forza “Ceo” …sempre!! (anche se sono di Ragusa tifo Chievo :lol:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: