L’assemblaggio del mio nuovo PC – Parte 2

L’assemblaggio

Nella prima parte di questa storia vi ho parlato del tipo di PC che ho deciso di assemblare e dei componenti che ho scelto di utilizzare. Vediamo adesso, con l’aiuto di un po’ di foto, le varie fasi dell’assemblaggio vero e proprio:

Prima accensione e installazione software

Premetto che questo è il primo PC che ho assemblato interamente da zero, quindi la prima accensione comportava inevitabilmente un po’ d’ansia in più… Comunque, dopo aver collegato tastiera e monitor, ho premuto il tasto di accensione (trattenendo il fiato) e fortunatamente il sistema si è avviato subito senza problemi!

Dopo aver configurato velocemente il BIOS (molto bella e completa l’interfaccia grafica dell’Asus), sono passato all’installazione del Sistema Operativo. E visto che la Samsung, per aver acquistato entro febbraio il loro HD SSD, mi ha gentilmente regalato una copia originale di Windows 8 Pro, ho messo questa nuova versione del SO di Microsoft, ovviamente a 64 bit.

Ecco il PC finalmente in funzione, posizionato sulla scrivania.

Ecco il PC finalmente in funzione, posizionato sulla scrivania.

Il giudizio finale

Iniziamo dal rumore, che era una delle mie principali preoccupazioni (anche perché io il PC lo uso quasi esclusivamente di notte e la mia scrivania è in camera da letto…). Di certo non si può dire che il sistema sia inudibile, visto che ci sono pur sempre dentro tre ventole (senza contare che questo tipo di case si posiziona direttamente sulla scrivania a pochissima distanza dalle orecchie, e di certo questo non aiuta), però devo dire che il rumore prodotto è a livelli molto bassi e per nulla fastidioso. Sia la ventola del case che quella del dissipatore sono collegate agli appositi connettori sulla scheda madre e comandati da una specifica utility presente nel Bios, che in pratica nell’utilizzo normale fa girare tutto “al minimo”. Sicuramente aiuta molto avere l’HD SSD totalmente silenzioso, un po’ meno avere un alimentatore SFX con ventola da 8 cm… Anche il dissipatore Intel ha una ventola da 8 cm che non è il massimo, ma a dire il vero sono convinto che questo processore particolarmente efficiente (TDP 55W) in un case così piccolo potrebbe essere raffreddato sufficientemente anche con un dissipatore passivo, aiutato dalla ventola del case che si trova a pochi centimetri di distanza. Magari in futuro proverò anche questa strada.

E le prestazioni? Non mi sono messo a fare benchmark, ma posso dire che nell’uso normale il sistema gira che è una bellezza! Windows 8 si avvia il 12 secondi netti partendo dal sistema completamente spento, tutte le applicazioni si aprono in un lampo e non ho mai riscontrato alcun tipo di rallentamento. Parlo di applicazioni tipo Office, browser web, foto editing, riproduzione video, ecc. Non ho fatto prove con videogiochi, perché non credo di avere in casa niente di più recente di 7 o 8 anni, però sono convinto che la GPU integrata Intel HD 4000 potrebbe cavarsela discretamente anche in questo campo, ovviamente per un uso occasionale e rinunciando a qualcosa a livello di dettagli o risoluzione video. Non ho ancora avuto tempo di vedere come si comporta con software di editing video, e questa per me sarà sicuramente la prova più importante, ma anche qui sono abbastanza fiducioso. Non potrò contare sul supporto di una GPU dedicata o di una CPU quad-core, ma ho RAM in abbondanza e ho letto che la funzionalità Intel Quick Sync Video presente nel processore (per la codifica e decodifica video in hardware) dovrebbe riuscire a fare una bella differenza con i software che la supportano. Sicuramente pubblicherò un aggiornamento non appena avrò modo di fare qualche test, sono anch’io molto curioso.

In conclusione, posso dire di essere molto soddisfatto del mio lavoro. Mi rendo conto che il PC è sicuramente migliorabile (e possibilità di upgrade futuri, soldi permettendo, ce ne sono senz’altro), ma d’altra parte non era un progetto nato per realizzare una macchina “al top”. E’ semplicemente un PC equilibrato, che risponde ottimamente alle mie esigenze e ai requisiti iniziali del progetto, e che sono certo che potrò usare con soddisfazione anche per gli anni a venire. E comunque al momento, con 500 euro a disposizione, non credo che avrei potuto fare tanto di meglio!

Mi permetto di lasciare un ultimo commento anche sul nuovo sistema operativo. Windows 8 funziona sicuramente molto bene, si avvia in un lampo e tutto quello che volete, ma il fatto di voler imporre forzatamente un’interfaccia da tablet touch-screen su un desktop con mouse e tastiera sinceramente continuo a non capirla…

InformaticaPermalink

Abbiamo 2 commenti a questo articolo

  1. Giulio GMDB dice:

    Interessante il montaggio… Mi par anche di capire che, rispetto ad anni fa, il lavoro è abbastanza semplice.
    Per l’interfaccia di win8, so che comunque è possibile programmarla in modo di avere quella più tradizionale in stile win7 o sbaglio?
    Per quanto riguarda il rumore delle ventole, una delle cose che apprezzo più del mio Mac è che fa zero rumore. Il vecchio PC la sera col silenzio faceva un rumore quasi a livello di aspirapolvere :-D

    • Zelig dice:

      Il montaggio in effetti non è niente di particolarmente difficile, basta metterci un po’ di attenzione e sapere quel che si fa!
      Esistono programmi che più o meno ricreano il menù start di Windows 7 sull’8, ma in realtà non è proprio la stessa cosa. Con quelli che ho provato fino ad ora (quelli gratis) alla fine ho visto che è meglio lasciare tutto com’è e cercare di abituarsi…
      Anche il mio vecchio PC era un trattore in confronto a questo! Le ventole del nuovo invece si sentono un pochino proprio solo di sera (ma niente di fastidioso), ma di giorno o se ci si allontana di un metro o due bisogna guardare il led per capire se è acceso o spento. ;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: