Sturmtruppen Marzen 2014

Visto che la Sturmtruppen dell’anno scorso mi era piaciuta un sacco, l’ho voluta rimettere in produzione anche quest’anno, e senza cambiare nulla della ricetta originale (beh, se vogliamo essere pignoli, ho usato una diversa varietà di Hallertauer come luppolo, ma non è che in pratica si senta una gran differenza…).

Quella che è un po’ cambiata è stata la temperatura di fermentazione, perché se è vero che l’anno scorso il freddo non è mancato, non si può dire altrettanto di quest’inverno appena finito (mai cominciato?). La mia cantina non è mai scesa sotto ai 14°, e quindi la fermentazione di questa lager è stata fatta a quella temperatura. Amen.

Sturmtruppen Marzen

Beh, alla fine, nonostante l’inghippo, ne è uscita comunque un’ottima birra, che rispecchia assolutamente quella dell’anno scorso! Ha forse un filo di “pulizia” in meno nel gusto, ma ritengo che possa ancora migliorare con il passare del tempo, così come potrebbe migliorare la persistenza della schiuma che ora svanisce nel giro di qualche minuto.

E quindi anche quest’anno la Sturmtruppen non mi ha deluso!
La rifacciamo anche l’anno prossimo?  :grin:

Se vuoi, puoi guardare la recensione di questa birra anche in video.

Note di produzione:
Cotta n° 29 del 17/02/2014 – OG: 1,054 – FG: 1,016 – Alcol: 5,4% Vol.
Tecnica: all-grain BIAB con mash a 66° C (+ protein rest a 50°).
Fermentazione: 3 settimane a 14° C con travaso intermedio dopo 7 giorni.

Share via email Share
BirraPermalink

Abbiamo 3 commenti a questo articolo

  1. Moreno Lanza dice:

    SAlve! Innanzi tutto complimenti sia per il blog che per le etichette! Geniali!!!
    Dovendo fare dei lavori in taverna e dovendo scegliere come predisporre gli impianti per poi birrificare in AG, mi chiedevo, come si trova con il BIAB? E’ tanto penalizzante non avere lo sparge? Dopo diverse cotte, crede che manterrà questa tecnica o la voglia di passare a sistemi del tipo HERMS c’è?
    Scusi per il disturbo, e grazie in anticipo al tempo che mi concederà!

    • Zelig dice:

      Premesso che non ho mai fatto birra in AG con il metodo “tradizionale” ma solo BIAB, al momento non sento affatto l’esigenza di cambiare, soprattutto considerando il tipo di cotte che faccio io (quantità limitate e sul fornello di casa), per le quali il BIAB secondo me è l’ideale.
      Comunque grazie per i compliementi e – per favore – diamoci del tu! ;-)

  2. Moreno Lanza dice:

    I complimenti sono meritatissimi!
    Cercherò di darti del tu, e di non rompere troppo con richieste!
    Grazie ancora!!

    Moreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:smile: :grin: :mrgreen: :wink: :neutral: :sad: :cry: :eek: :confused: :cool: :lol: :razz: :oops: :mad: :evil: :twisted: :roll: :surprised: :!: :?: :idea: :arrow: :clap: :dance: :doh: :drool: :eh: :hand: :liar: :naughty: :pray: :shhh: :shifty: :sick: :silenced: :snooty: :think: :wall: :whistle: :love: :censored: :crazy: :food: :thumbup: :ciao: :cheers: :winky: :kiss: :rotfl: :ninja: